Libertà di scelta, dalla prima alla seconda generazione