Il timore della natura e il rifugio nell'ovvio