Il possesso di immobili non prova la residenza in Italia