Tra laudatio funebris romana ed epitaphios greco: l’esempio degli elogi in morte di Cesare