La parabola idroelettrica trentina: dalla "colonizzazione" esogena al controllo endogeno