La dignità come rappresentazione giuridica della condizione umana