La diffusione dell'iconografia dell'Immacolata Concezione nelle province di Cremona, di Bergamo e nelle terre di confine tra il ducato di Milano e Venezia