Storia delle donne e storia sociale: sono necessarie le strutture?