Il ruolo creativo della giurisprudenza nella definizione del sistema di risarcimento del danno non patrimoniale alla persona: dal codice del 1942 alle pronunce di S. Martino