"Riparare il mondo" dopo Auschwitz