La labile memoria delle artigiane trentine nella Svizzera di lingua tedesca tra secondo dopoguerra e boom economico