Identità, figurazioni, artefatti. Dal fare genere all’orizzonte cyborg