Una lettera, due debiti?