Veridicità ed effetto di vero: l'universalismo della prosa in Walter Siti