La percezione dell''altro': una ricerca in Trentino