Algarotti, Milizia e l'idea di un nuovo teatro