Il libro si propone di analizzare lo sviluppo dei rapporti vassallatico-beneficiari in Italia alla luce del recente dibattito storiografico. Di fronte alla lettura decostruzionista di Susan Reynolds asserisce la legittimità dell'uso del concetto di feudalesimo per analizzare le istituzioni del vassallaggio e del feudo, senza che, tuttavia, ciò implichi l'esistenza di un "sistema" feudale centrale nell'organizzazione sociale. A partire da questo approccio, in maniera sintetica e alla luce di recenti ricerche, il libro approfondisce il ruolo che i vassalli e il feudo ebbero in Italia in età carolingia, in età ottoniana, nei secoli XI e XII e all'interno delle città a ordinamento comunale.

Il feudalesimo in Italia

Albertoni, Giuseppe;
2003

Abstract

Il libro si propone di analizzare lo sviluppo dei rapporti vassallatico-beneficiari in Italia alla luce del recente dibattito storiografico. Di fronte alla lettura decostruzionista di Susan Reynolds asserisce la legittimità dell'uso del concetto di feudalesimo per analizzare le istituzioni del vassallaggio e del feudo, senza che, tuttavia, ciò implichi l'esistenza di un "sistema" feudale centrale nell'organizzazione sociale. A partire da questo approccio, in maniera sintetica e alla luce di recenti ricerche, il libro approfondisce il ruolo che i vassalli e il feudo ebbero in Italia in età carolingia, in età ottoniana, nei secoli XI e XII e all'interno delle città a ordinamento comunale.
Roma
Carocci
9788843026777
Albertoni, Giuseppe; L., Provero
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/64886
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact