Montale e la teologia della briciola