I carnefici di ieri vuotano il nappo d'oro. Spenti ti caddero gli occhi: Ingeborg Bachmann e la sapienza infranta