L'edizione del commento alla L. Iulia de adulteriis di Alberico Gentili