Dalla concentrazione del potere alla partecipazione: possibili risposte in termini di crisi delle risorse