Introduzione all’edizione italiana: La scoperta della grounded theory