Canali particolaristici e mobilitazione collettiva come mezzi di tutela dei propri diritti