Melanconia tra arte e società