La 'costruzione' di un registro vescovile: Nicolò da Brno, vescovo di Trento (1338-1347) e il 'Codex Wangianus maior'