Autonomia provinciale e intervento ambientale: il caso del Trentino