Il fatto che le fiere di Bolzano siano state un luogo di scambi non soltanto di merci e denaro, ma anche di idee, principi giuridici e mercantili, e prodotti artistici e culturali, è attestato anche dall’incrocio, tra Sei e Settecento, delle vicende di mercanti e collezionisti importanti come Francesco Bonduri e Stefano Conti, e artisti in ascesa come Alessandro Marchesini e Antonio Balestra.

Mercatura e committenza: artisti veneti e fiere di Bolzano tra Sei e Settecento / Bonoldi, Andrea. - STAMPA. - (2022), pp. 146-153.

Mercatura e committenza: artisti veneti e fiere di Bolzano tra Sei e Settecento

Bonoldi, Andrea
2022-01-01

Abstract

Il fatto che le fiere di Bolzano siano state un luogo di scambi non soltanto di merci e denaro, ma anche di idee, principi giuridici e mercantili, e prodotti artistici e culturali, è attestato anche dall’incrocio, tra Sei e Settecento, delle vicende di mercanti e collezionisti importanti come Francesco Bonduri e Stefano Conti, e artisti in ascesa come Alessandro Marchesini e Antonio Balestra.
2022
I colori della Serenissima: pittura veneta del Settecento in Trentino
Trento
Museo del Buonconsiglio
979-12-80581-19-8
Bonoldi, Andrea
Mercatura e committenza: artisti veneti e fiere di Bolzano tra Sei e Settecento / Bonoldi, Andrea. - STAMPA. - (2022), pp. 146-153.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2022 Bonoldi Mercatura e committenza.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Mercatura e committenza testo a stampa
Tipologia: Versione editoriale (Publisher’s layout)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 3.16 MB
Formato Adobe PDF
3.16 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/364404
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact