Scienze computazionali, Intelligenza Artificiale e terrorismo: un caso studio e alcune riflessioni sul futuro della criminologia