‘Notazione quadrata’ e indicazioni ritmiche nei libri liturgici dei secoli XIV-XVIII