«Grazie ad un lavoro costante e capillare»: fonti documentarie per lo studio del Sessantotto (1966-1970)