Il web, le reti, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione rappresentano una nuova frontiera per la criminologia. Il digitale, con i social media, le applicazioni mobili, i big data, le infrastrutture intelligenti, è un nuovo tipo di «fatto sociale totale» che sta provocando profondi mutamenti nella società. Qual è l’impatto di questi cambiamenti sulla criminalità, sulle caratteristiche e sui comportamenti di autori e vittime, nonché sulla reazione sociale alla delinquenza? Stanno avviando una rivoluzione nei metodi, nelle tecniche e nelle fonti della ricerca criminologica? Occorre che la criminologia, a fronte di tutto questo, ripensi paradigmi teorici, postulati epistemologici, oggetti di analisi, strumenti metodologici? Nel rispondere a questi interrogativi, e muovendo dalla nozione di società digitale e dagli studi di sociologia digitale, il lavoro sistematizza i risultati della ricerca sulla cyber-criminalità condotta da quella branca della sociologia della devianza nota come cyber-criminologia e ne mette in evidenza i limiti alla luce delle evoluzioni sociali in atto. Il volume traccia i confini di una nuova «criminologia digitale», una criminologia moderna chiamata ad avere una vocazione sempre più inter e multidisciplinare, capace di far dialogare tra loro tutte le scienze della sicurezza e della criminalità.

Criminalità e criminologia nella società digitale / Di Nicola, Andrea. - (2021), pp. 1-164.

Criminalità e criminologia nella società digitale

Di Nicola, Andrea
2021

Abstract

Il web, le reti, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione rappresentano una nuova frontiera per la criminologia. Il digitale, con i social media, le applicazioni mobili, i big data, le infrastrutture intelligenti, è un nuovo tipo di «fatto sociale totale» che sta provocando profondi mutamenti nella società. Qual è l’impatto di questi cambiamenti sulla criminalità, sulle caratteristiche e sui comportamenti di autori e vittime, nonché sulla reazione sociale alla delinquenza? Stanno avviando una rivoluzione nei metodi, nelle tecniche e nelle fonti della ricerca criminologica? Occorre che la criminologia, a fronte di tutto questo, ripensi paradigmi teorici, postulati epistemologici, oggetti di analisi, strumenti metodologici? Nel rispondere a questi interrogativi, e muovendo dalla nozione di società digitale e dagli studi di sociologia digitale, il lavoro sistematizza i risultati della ricerca sulla cyber-criminalità condotta da quella branca della sociologia della devianza nota come cyber-criminologia e ne mette in evidenza i limiti alla luce delle evoluzioni sociali in atto. Il volume traccia i confini di una nuova «criminologia digitale», una criminologia moderna chiamata ad avere una vocazione sempre più inter e multidisciplinare, capace di far dialogare tra loro tutte le scienze della sicurezza e della criminalità.
Milano
FrancoAngeli
9788835135142
Di Nicola, Andrea
Criminalità e criminologia nella società digitale / Di Nicola, Andrea. - (2021), pp. 1-164.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/325981
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact