Si tratta di una lettura del sonetto della Vita nuova "Io mi senti' svegliar". A partire da una semplice explication de texte, il contributo affronta la questione della visionarietà e dell'allegorismo nella lirica dantesca e nella "Commedia".

Avere le visioni, sentire le voci. Sul sonetto "Io mi senti' svegliar" / Giunta, Claudio. - STAMPA. - (2021), pp. 187-197.

Avere le visioni, sentire le voci. Sul sonetto "Io mi senti' svegliar"

Claudio Giunta
2021-01-01

Abstract

Si tratta di una lettura del sonetto della Vita nuova "Io mi senti' svegliar". A partire da una semplice explication de texte, il contributo affronta la questione della visionarietà e dell'allegorismo nella lirica dantesca e nella "Commedia".
Per rima, per prosa. Dante: "Vita nuova" e "Rime"
Milano
FrancoAngeli
978-88-351-1875-6
Giunta, Claudio
Avere le visioni, sentire le voci. Sul sonetto "Io mi senti' svegliar" / Giunta, Claudio. - STAMPA. - (2021), pp. 187-197.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11572/321634
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact