Specchi, ritratti, sonetti: ellissi dell’immagine e memoria degli oggetti nella lirica del Cinquecento