Le virtù circa actum loquendi nel “Commento di Parigi” all’Ethica vetus