Il saggio si colloca nel quadro del grande commentario alla Repubblica di Platone, realizzato, tra il 1998 e il 2007, dal gruppo di lavoro diretto dal prof. Mario Vegetti, nell’ambito del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Pavia: un progetto articolato secondo un piano di commento integrale, che prevedeva un volume per ogni libro, o gruppo di libri, della Repubblica platonica, e, in ciascun volume, una raccolta di saggi finalizzati all’interpretazione di temi centrali del dialogo. Il saggio Il mito di Er: significati morali è dedicato alla lunga sequenza del libro X in cui Socrate racconta un mito escatologico al suo principale interlocutore nelle Repubblica, Glaucone, presentandolo come uno strumento di salvezza finale per l’anima. Tenendo conto dell’alto grado di problematicità rilevato dal dibattito internazionale nei densi passaggi che concludono il dialogo, il saggio conduce un’approfondita analisi della nuova configurazione della responsabilità morale suggerita dal mito, prendendo posizione contro la tesi dell’incongruità di queste indicazioni finali con la prospettiva laica delineata nella Repubblica. Vengono in particolare discussi i seguenti temi: l’intreccio di libertà e necessità all’interno di una forma di vita; la nuova prospettiva della cura di sé, in chiave di controllo profondo delle motivazioni; il valore del condizionamento nel nesso città-anima.

Il mito di Er: significati morali

de Luise, Fulvia
2007

Abstract

Il saggio si colloca nel quadro del grande commentario alla Repubblica di Platone, realizzato, tra il 1998 e il 2007, dal gruppo di lavoro diretto dal prof. Mario Vegetti, nell’ambito del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Pavia: un progetto articolato secondo un piano di commento integrale, che prevedeva un volume per ogni libro, o gruppo di libri, della Repubblica platonica, e, in ciascun volume, una raccolta di saggi finalizzati all’interpretazione di temi centrali del dialogo. Il saggio Il mito di Er: significati morali è dedicato alla lunga sequenza del libro X in cui Socrate racconta un mito escatologico al suo principale interlocutore nelle Repubblica, Glaucone, presentandolo come uno strumento di salvezza finale per l’anima. Tenendo conto dell’alto grado di problematicità rilevato dal dibattito internazionale nei densi passaggi che concludono il dialogo, il saggio conduce un’approfondita analisi della nuova configurazione della responsabilità morale suggerita dal mito, prendendo posizione contro la tesi dell’incongruità di queste indicazioni finali con la prospettiva laica delineata nella Repubblica. Vengono in particolare discussi i seguenti temi: l’intreccio di libertà e necessità all’interno di una forma di vita; la nuova prospettiva della cura di sé, in chiave di controllo profondo delle motivazioni; il valore del condizionamento nel nesso città-anima.
La Repubblica, libro X
Napoli
Bibliopolis
9788870885422
de Luise, Fulvia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/30660
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact