Regionalismo e diseguaglianze: i limiti strutturali del welfare italiano alla prova della pandemia