I proventi della continuità, come qualsiasi altro surplus concordatario, non sono liberamente distribuibili