Vittorio Emanuele Orlando tra formalismo e storicismo