Il naturalismo cognitivo e l’enciclopedismo come futuro della filosofia