Il dopoguerra di Hans von Voltelini. Il Trentino, Innsbruck e Vienna