«Errare humanum est». L’errore nel diritto tra intenzionalità, razionalità ed emozioni