Note minime sull'origine storica e sull'attualità del 'defensor civitatis'