"L'arrivo a Trento è stato un po' uno shock". Sociologia e la città