Un medico siciliano lettore di Shakespeare