La "Costituzione dello straniero" e la forma di stato: spunti e riflessioni