Una insidiosa metamorfosi: dai divieti probatori ai criteri di valutazione