La croce del vescovo Giorgio Liechtenstein