«So great an object»: gli eventi fuori scena nelle raffigurazioni delle tragedie shakespeariane