Breve analisi del rapporto fra dimensione cristiana (cattolica) e condizione militare, a partire dalle fonti scritturali (sinottici, Paolo). La condizione militare ha, nella dottrina e nella storia del cristianesimo, una posizione privilegiata in quanto metafora dell'autentica vita cristiana. Il punto massimo di assimilazione è rappresentato dall'elaborazione medievale (Bernardo di Chiaravalle). La condizione militare si "geometrizza" nella modernità, divenendo funzione del potere sovrano fra altre ed enfatizzando la logica dell'obbedienza formale agli ordini; in seguito, nell'età contemporanea, essa si "tecnicalizza" introiettando elementi di carattere aziendalistico e manageriale (con esiti negativi in Vietnam). La novità dell'impiego in missioni internazionali apre a una figura di militare come difensore di confini non più solo territoriali, ma di "confini etici" (la tutela dei diritti umani). Un parallelo provocatorio con i pellegrinaggi armati, detti anche "crociate". Le missioni internazionali come apertura ad una nuova valorizzazione dell'esperienza cristiana nella condizione militare. La necessità di salvare l'umano nei conflitti armati.

Miles Christi. La dimensione cristiana tra istituzione militare e tutela internazionale dei diritti umani / Manzin, Maurizio. - STAMPA. - (2016), pp. 63-92.

Miles Christi. La dimensione cristiana tra istituzione militare e tutela internazionale dei diritti umani

Manzin, Maurizio
2016

Abstract

Breve analisi del rapporto fra dimensione cristiana (cattolica) e condizione militare, a partire dalle fonti scritturali (sinottici, Paolo). La condizione militare ha, nella dottrina e nella storia del cristianesimo, una posizione privilegiata in quanto metafora dell'autentica vita cristiana. Il punto massimo di assimilazione è rappresentato dall'elaborazione medievale (Bernardo di Chiaravalle). La condizione militare si "geometrizza" nella modernità, divenendo funzione del potere sovrano fra altre ed enfatizzando la logica dell'obbedienza formale agli ordini; in seguito, nell'età contemporanea, essa si "tecnicalizza" introiettando elementi di carattere aziendalistico e manageriale (con esiti negativi in Vietnam). La novità dell'impiego in missioni internazionali apre a una figura di militare come difensore di confini non più solo territoriali, ma di "confini etici" (la tutela dei diritti umani). Un parallelo provocatorio con i pellegrinaggi armati, detti anche "crociate". Le missioni internazionali come apertura ad una nuova valorizzazione dell'esperienza cristiana nella condizione militare. La necessità di salvare l'umano nei conflitti armati.
Il giusto testimone. Studi e interventi in memoria di Francesco Paolo Montanino
Soveria Mannelli
Rubbettino
978-88-498-4808-3
Manzin, Maurizio
Miles Christi. La dimensione cristiana tra istituzione militare e tutela internazionale dei diritti umani / Manzin, Maurizio. - STAMPA. - (2016), pp. 63-92.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
05_Manzin.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Estratto dell'articolo
Tipologia: Versione editoriale (Publisher’s layout)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 171.77 kB
Formato Adobe PDF
171.77 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/144855
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact