Il contributo prende in esame le satire di Pier Jacopo Martello, che ritraggono la smania di un nobile bolognese di farsi reclutare tra i ranghi dell'Arcadia. Nell'illustrare ironicamente gli espedienti che vanno messi in pratica per procacciarsi la fama di poeta, Martello delinea un quadro acuto e realistico del funzionamento del mercato editoriale, della circolazione e ricezione dei libri.

Il libro in satira: Pier Jacopo Martello e la rappresentazione del mondo dell'editoria

Di Ricco, Alessandra
2016

Abstract

Il contributo prende in esame le satire di Pier Jacopo Martello, che ritraggono la smania di un nobile bolognese di farsi reclutare tra i ranghi dell'Arcadia. Nell'illustrare ironicamente gli espedienti che vanno messi in pratica per procacciarsi la fama di poeta, Martello delinea un quadro acuto e realistico del funzionamento del mercato editoriale, della circolazione e ricezione dei libri.
Il libro: editoria e pratiche di lettura nel Settecento
Roma
Edizioni di storia e letteratura
9788863729627
Di Ricco, Alessandra
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Libro in satira.pdf

Solo gestori archivio

Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 109.83 kB
Formato Adobe PDF
109.83 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11572/144505
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact